Project Art Attack

Art Attack rappresenta uno scambio tra giovani, organizzato a Palermo dal 16 al 23 Maggio 2015. Vedrà protagonisti 28 partecipanti accompagnati da N°1 group leader per Nazione, rappresentanti n° 7 Paesi Europei con un diverso background culturale  e storico. Il medesimo  si propone di trasformare e rappresentare con l’ “Arte” tematiche sensibili europee, come le diversità culturali e il razzismo, l’omofobia, immigrazione, disoccupazione giovanile e solidarietà tra diversi popoli. L’obbiettivo che si vuole perseguire è quello di rendere più semplice e fruibile l’argomentazione e la comprensione di queste dinamiche attraverso un canale di comunicazione semplice, immediato e universale come l’Arte e la pittura.
Attraverso l’esercizio pratico e con i risultati ottenuti i partecipanti avranno l’occasione di avere una maggiore conoscenza delle tematiche trattate, potranno dedurre e applicare soluzioni concrete all’abbattimento di stereotipi sociali, sviluppando, al contempo , consapevolezza sull’ esercizio della cittadinanza attiva europea, promuovendo una maggiore partecipazione alla vita democratica e decisionale della stessa.
L’outcome progettuale avrà maggiore impatto in quanto portato a termine da 28 partecipanti provenienti da 7 nazioni con singolari background storici e culturali e una situazione economica e sociale differente. Le attività diarie culmineranno nella realizzazione di un evento dimostrativo delle opere realizzate, quale momento rappresentativo dell’unione creatasi e dimostrazione di quanto appreso durante l’esperienza di mobilità; ; in piena armonia con quanto stabilito dalla CARTA DEI DIRITTI FONDAMENTALI DELL’ UNIONE EUROPEA agli artt. 13 in tema di libertà delle attività artistiche e 21 sulla negazione di ogni forma di discriminazione sociale, razziale o di genere ; valori appunto che ci si auspica vengano assorbiti e compresi attraverso questo scambio giovanile.

In relazione agli obbiettivi veri e propri che si intendono perseguire con lo scambio:
– Sviluppare e diffondere il senso di appartenenza verso L’Unione Europea
– Assorbimento e svolgimento dei suoi valori protesi verso la tolleranza tra i popoli, la solidarietà  e il reciproco aiuto tra persone.
– Sviluppare senso critico e lateral thinking.
– Spingere i giovani verso attività ricreative, all’arte e alla cultura in genere come mezzo di accrescimento personale, formazione e di crescita. Così come riconosciuto dall’art 30 della Carta delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità in merito al riconoscimento e alla partecipazione  alla vita culturale e ricreativa.
– Tutelare e promuovere l’arte in ogni sua forma e manifestazione.
– Assicurare il principio di pari opportunità tra uomini e donne tra i partecipanti.
– Agevolare l’inserimento di giovani con minori opportunità.
– Incoraggiare il senso di imprenditorialità al fine di arginare la disoccupazione giovanile.

https://www.youtube.com/watch?v=TuXhCbWwfJU&list=UUwA8CJuK54aqznlKfJPEs4g&index=6

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *